Lòm a Merz



Dalle 18.30 di questa sera la Torre di Oriolo farà da cornice al tradizionale appuntamento del Lòm a Merz, un antico rito agreste che attraverso l'accensione di un grande falò segnava il passaggio dalla stagione invernale a quella primaverile. Il falò e i canti popolari erano volti a propiziare un buon raccolto in virtù del potere del fuoco capace, da una parte, di purificare eliminando tutte le negatività della passata stagione e, dall’altra parte, favorire la ripresa vegetativa ed un buon raccolto grazie al suo potere fertilizzante.
Insieme agli altri amici viticoltori dell'Associazione della Torre di Oriolo ti aspettiamo per una serata magica, riscaldati dal grande fuoco che allestiremo ai piedi della Torre.
Per l'occasione questa sera proporremo anche il golosissimo Presidio Slow Food della Mora Romagnola per la prima volta in abbinamento al Centesimino secco..
Non mancare!!!